foto_GRANDE_desk foto_GRANDE_mobile

Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2019

I riconoscimenti speciali di BPER Banca

24 aprile 2019

di Redazione

Ogni libro ci permette di apprendere qualcosa di nuovo: esperienze, cultura, esempi di vita, ispirazioni, storie. Il valore della cultura e della letteratura sono riconosciuti da BPER Banca e concretizzati con l’iniziativa #LaBancaCheSaLeggere, per sensibilizzare vecchie e nuove generazioni all’importanza della lettura.

Leggere rimane, del resto, una delle primissime forme di educazione, apprendimento e crescita  soprattutto in giovane età. Lo confermano ricerche internazionali e, allo stesso tempo, la crescita continua del mercato editoriale italiano rivolto ai più piccoli. Secondo la AIE, Associazione Italiana Editori, il settore dell’editoria per ragazzi vale oggi oltre 235 milioni di euro. Non è un caso se, nella fascia di età 0-14 anni, la propensione a leggere sia più elevata della media: in base all’Osservatorio AIE sulla lettura e i consumi culturali, legge ben l’82% dei bambini e ragazzi, contro il 60% degli adulti.

In questo contesto si inserisce il Premio Strega Ragazzi e Ragazze 2019, alla sua quarta edizione e promosso, di nuovo, da BPER Banca. Il concorso letterario – voluto da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Strega Alberti Benevento, Bologna Children’s Book Fair e Centro per il libro e la lettura – incentiva la lettura anche sui giovanissimi.

Lo scorso 3 aprile, all’interno dell’edizione 2019 della Bologna Children’s Book Fair, sono stati proclamati gli autori vincitori delle due cinquine in gara: Luca Doninelli con Tre casi per l’investigatore Wickson Alieni (Bompiani) per la categoria +6, rivolta alla fascia di lettori dai 6 ai 10 anni, e Guido Sgardoli con The Stone. La settima pietra (Piemme) per la categoria +11, rivolta alla fascia dagli 11 ai 15 anni; sono stati questi i libri più votati da una giuria composta da lettrici e lettori fra i 6 e i 15 anni di età.

Leggere rimane una delle primissime forme di educazione, apprendimento e crescita

foto_allestimento_post

Non solo: anche quest’anno BPER Banca, sempre sotto l’egida di #LaBancaCheSaLeggere ha messo a disposizione due riconoscimenti speciali per aiutare la nuova generazione a sviluppare senso critico.

BPER Banca ha quindi assegnato un premio in denaro per la migliore attività di lettura alla Scuola Primaria Alberto Manzi Istituto Comprensivo Via Val Maggia (Roma) e all’alunna Giulia Travaglini, della Scuola secondaria di primo grado Rolandino de’ Passeggeri (Bologna), per la migliore recensione.

Nel suo testo, Giulia scrive: «Ho letto da qualche parte che un libro può essere un coltello e noi lettori il burro in cui la lama affonda: il libro cioè può modificare profondamente il nostro modo di essere così da separare il prima e il dopo la lettura».

Difficile trovare parole più incisive per descrivere questa passione, un invito alla lettura che ci ricorda il merito dei libri: ci catapultano in molteplici vite e storie, modificandoci un po’ e regalandoci sempre qualche piccolo insegnamento.

I libri ci catapultano in molteplici vite e storie, modificandoci un po’ e regalandoci sempre qualche piccolo insegnamento

Redazione