comprare_online_bambini_desk comprare_online_bambini_mobile

Comprare online per i bambini

Cosa, dove e come acquistare su internet, risparmiando

11 aprile 2018

di Redazione

Sono sempre di più le famiglie che decidono di acquistare online. Tra i motivi del successo dello shopping online ci sono l’ampiezza dell’offerta, la comodità e il risparmio economico che, per chi ha dei bambini, è un elemento determinante nel processo di acquisto. Se siete alla ricerca di prodotti convenienti per i bambini, ecco qualche consiglio su come comprare online in sicurezza e risparmiando!

Secondo una ricerca del MIT i prezzi online e quelli fisici stanno andando verso un progressivo allineamento: la convenienza che deriva dall’eliminazione dei costi di stoccaggio e intermediazione fisica, quindi, si sta riducendo sempre più.

In Italia, tuttavia, questo processo sta avvenendo più lentamente rispetto ad altre nazioni in cui l’eCommerce è maggiormente consolidato, per questo nel nostro Paese è ancora possibile trovare offerte interessanti in questo campo.
A farla da padrone è senza dubbio il comparto dei giocattoli: passato il periodo caldo delle festività natalizie, sul web è possibile trovare un’ampia scelta di giochi, di diversa tipologia, con proposte di prezzo vantaggiose rispetto al punto vendita fisico.

Tra gli articoli più convenienti ci sono poi quelli legati all’abbigliamento per l’infanzia, con la possibilità di trovare capi firmati a prezzi contenuti o capi usati in ottime condizioni, soprattutto per quanto riguarda gli indumenti di uso stagionale, come piumini e tute da sci, o di tipo sportivo, ottenendo così un risparmio economico e ambientale.

Un altro settore merceologico conveniente online è quello dell’elettronica di consumo: tablet per bambini o apparecchiature per la sterilizzazione sono sempre oggetto di offerte sul web. Per quello che riguarda l’arredamento e i complementi di arredo sono le camerette, i box per bambini e i tappeti-gioco per neonati i prodotti da tenere d’occhio per approfittare di offerte speciali sul web.

Infine, un’area spesso sottovalutata è quella farmacologica e dei prodotti per l’igiene personale: acquistare online pannolini (spesso in formato convenienza), prodotti per la medicazione e farmaci di tipo SOP – senza obbligo di prescrizione medica – permette un netto risparmio rispetto all’acquisto nel punto vendita fisico.
Assolutamente da evitare invece, per il momento, l’acquisto di alimenti online: i costi in questo caso lievitano parecchio e, a meno che non si faccia parte di gruppi di acquisto solidale, la spesa conviene ancora farla al mercato sotto casa.

I prezzi online e quelli fisici stanno andando verso un progressivo allineamento: la convenienza che deriva dall’eliminazione dei costi di stoccaggio e intermediazione fisica si sta riducendo sempre più.

comprare_online_per_bambini_post

Dove acquistare online in sicurezza

In primo luogo, sono preferibili gli eCommerce che hanno anche un corrispettivo fisico, più affidabili nel caso di resi o inconvenienti: a tal proposito, è bene controllare che in fondo alle pagine del sito siano indicati una partita iva, un numero di telefono fisso e un indirizzo. Se si sceglie di acquistare da privati è consigliabile utilizzare marketplace che abbiano meccanismi di feedback: anche se le recensioni positive non sono una garanzia assoluta, la loro presenza è pur sempre un indice della serietà dei venditori.

Inoltre, è sempre meglio fare acquisti tramite app: in questo modo si evita di aprire siti web poco affidabili durante le fasi di pagamento. Se non ci fosse l’opportunità di utilizzare un’app dedicata, esiste un’altra precauzione possibile: assicurarsi che l’URL del sito web sia di tipo SSL, cioè che inizi con HTTP e con un’icona a forma di lucchetto, garanzia che siamo su un sito certificato.

Un ultimo accorgimento: meglio stare attenti nel compiere acquisti su siti di nazioni che non fanno parte della UE, dove il rischio di costi extra dovuti a spese doganali, non dichiarate in fase di acquisto è elevato.

 

Quando conviene acquistare online

Può sembrare incredibile ma ci sono giorni in cui comprare online è ancora più conveniente. Il motivo si cela nel dynamic pricing, cioè la variazione in tempo reale dei prezzi a opera di algoritmi che comparano i livelli di domanda e offerta, i prezzi dei concorrenti e tanti altri fattori, modificando il prezzo visualizzato online.
Idealo ha indagato il tema attraverso una ricerca da cui è emerso che i giorni migliori per fare shopping online sono, in media, il mercoledì e il venerdì, mentre sarebbe meglio evitare il martedì e la domenica.

Comprare a metà settimana o all’inizio del weekend comporterebbe un risparmio medio del 3,7%; anche se tutto dipende dalla tipologia di prodotto: nel caso dei passeggini c’è una variazione del 5,2% tra il giorno più caro, il martedì, e il giorno più vantaggioso, il venerdì. Per essere sempre aggiornati sulle oscillazioni di prezzo, e approfittare di un’eventuale offerta, conviene utilizzare siti comparatori di prezzi o app di monitoraggio che avvisano quando il prezzo scende sotto la soglia che abbiamo fissato come budget massimo.

 

Come acquistare online in sicurezza

La prima cosa da avere a portata di mano è una carta prepagata, preferibile rispetto alla carta di credito per via della maggior sicurezza e praticità di utilizzo. Sul mercato esistono diverse tipologie di carte prepagate tra cui scegliere, adatte a soddisfare più esigenze: per esempio ricaricabili (associate o meno a un conto corrente) o usa e getta; oppure utilizzabili all’estero senza commissioni, dotate di un limite di spesa o prelievo… e così via.

In alternativa alle carte prepagate, una buona soluzione può essere il pagamento tramite contrassegno; assolutamente sconsigliati invece i bonifici, data la difficoltà di annullamento in caso di problemi. Se durante il pagamento online vi viene richiesta una registrazione, abbiate la cura di scegliere una password bene articolata, composta da caratteri maiuscoli e minuscoli e da cifre, e di salvarla su un documento cui solo voi potete accedere.

In fase di conclusione dell’acquisto fate attenzione che tutte le spese accessorie, cioè quelle di spedizione e i dazi doganali, siano comprese nel prezzo finale. Se così non fosse, non esitate a chiedere chiarimenti al venditore prima di procedere.

Una volta fatta la vostra scelta, ricordatevi che per tutti gli acquisti esiste il diritto di recesso, che si esercita fino a quattordici giorni dopo la data del timbro postale di spedizione. La ri-spedizione, quasi sempre a carico dell’acquirente, deve essere fatta con sistemi che certifichino l’invio e lascino traccia legale, come il pacco celere.

Una buona abitudine sarebbe quella di conservare sempre l’esito delle transazioni, in modo da poter provare l’acquisto; e controllare periodicamente l’estratto conto. E, anche se potrebbe apparire superfluo sottolinearlo, non comunicare mai i vostri dati bancari via email e, nei giorni successivi all’acquisto evitate di cliccare o rispondere a email contenenti messaggi inerenti il vostro conto corrente o il sito in cui avete acquistato. Anche se i mittenti sembrano corrispondere a nomi o società conosciute, nella maggioranza dei casi si tratta di phishing, tentativi di truffa per rubare informazioni personali e codici di accesso.

Un’ultima raccomandazione: prendetevi del tempo per fare ricerca sul prodotto che desiderate e non comprate mai d’impulso, anche se il sito vi dice che la promozione sta per scadere: il detto «Morto un papa, se ne fa un altro» vale anche per le offerte online!

Buono shopping online!

 

Ti è piaciuto l’articolo? Allora condividilo sui tuoi canali social.

Tra i motivi del successo dello shopping online ci sono l’ampiezza dell’offerta, la comodità e il risparmio economico che, per chi ha dei bambini, è un elemento determinante nel processo di acquisto.

Redazione