musei_estate_desk musei_estate_mobile

Un'estate tra musei e parchi

Le iniziative più belle cui partecipare con i vostri bambini

03 luglio 2018

di Redazione

Estate: tempo di relax al mare e passeggiate in montagna, ma non solo. Da nord a sud, l’estate italiana è ricca di appuntamenti all’aria aperta, nei musei, nei castelli e nei parchi.

Per chi è in vacanza nelle località di villeggiatura questo è il periodo per scoprire luoghi nuovi e sorprendenti, ma anche per chi resta in città le occasioni per trascorrere un po’ di tempo con tutta la famiglia, impegnati in qualche attività, non mancano. Sono infatti molti i musei che hanno messo a punto programmi di iniziative dedicate a grandi e piccini.

Come il Museo di Storia Naturale di Milano, che organizza tre giornate (il 5, il 19 e il 26 agosto) dedicate ai bambini di 3-5 anni e 6-11 anni, alla scoperta del regno animale. I più piccoli potranno divertirsi insieme a Ciro, il baby dinosauro che racconterà la sua storia attraverso un percorso giocoso; allo scoiattolo Nut, che porterà un po’ di disordine nel museo e costringerà i visitatori a un’inedita caccia al tesoro, e ai dinosauri che si sfideranno in una divertente gara di eleganza. E dal 27 al 31 agosto si terrà il Campus – Museo delle meraviglie, in cui attraverso prove, gare e attività ludiche ogni squadra dovrà cercare di risolvere enigmi misteriosi e situazioni paradossali solo grazie all’aiuto della scienza, della logica e della matematica.

Per chi preferisce l’arte alla scienza, il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, organizza un ciclo di laboratori. Si chiama “Little Mart” e propone attività che vanno dalla costruzione di libri a sorpresaai laboratori di pitturasulle orme di grandi artisti moderni e contemporanei.

Non in musei, ma in siti ambientali di grande pregio si svolgono gli oltre 180 eventi organizzati nell’ambito di “Sere FAI d’estate”, in programma dal primo giugno al primo settembre, dal Fondo Ambiente Italiano, in tutta Italia. Ventiquattro siti tra castelli e abbazie, ville e palazzi, parchi e giardini aprono le loro porte dal tramonto a mezzanotte per un ricco calendario di eventi. In particolare, in occasione della notte più luminosa dell’anno, potrete partecipare ad “Astronomi per una notte-Speciale San Lorenzo”. Il 10 agosto sarà infatti possibile assistere allo spettacolo del cielo notturno immersi in luoghi suggestivi come i castelli della Manta (CN) e di Avio (TN), il monastero di Torba (VA), la Villa Della Porta Bozzolo (Lugano), le saline dei Conti Vecchi (CA) o il bosco di San Francesco di Assisi (PG). Oltre alla visita del luogo, tutti gli appuntamenti prevedono osservazioni guidate del cielo e laboratori didattici dedicati ai bambini (ingresso 4-14 anni: da € 3,00 a € 8,00; nei casi sia prevista una cena notturna il costo del biglietto potrebbe aumentare).

Anche la Lipu, Lega italiana protezione uccelli, apre le sue oasi e riserve a serate di osservazione delle stelle cadenti. Sono le “Notti delle stelle” in programma dall’8 al 12 agosto, con un’anteprima il 5 agosto nelle paludi di Ostiglia (MN). Molte le oasi coinvolte, da quelle di Celestina e Bianello in provincia di Reggio Emilia a quelle dei monti Alburni a Salerno e di Gravina di Laterza in provincia di Taranto. Un’occasione per ammirare la volta celeste, ma anche per ascoltare i suoni del bosco e per incontrare animali notturni, come volpi, caprioli, gufi e civette, con una puntata speciale nella Riserva naturale del Chiarone-Oasi Massaciuccoli (LU) che ospiterà “Parco delle stelle”, una serata con visite guidate all’interno del Parco Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli e gita notturna in battello sul lago per ammirare le stelle cadenti. Agli eventi parteciperanno gruppi di astrofili ed esperti che faranno da guida alla scoperta del cielo.

Anche per chi resta in città le occasioni per trascorrere un po’ di tempo con tutta la famiglia, impegnati in qualche attività, non mancano.

musei_estate_post

E all’ambiente, all’economia circolare, al turismo sostenibile e al riuso sono dedicati i laboratori che si terranno a Festambiente, il tradizionale appuntamento di Legambiente che quest’anno compie trent’anni. Un vero festival nel festival quello che si tiene dal 10 al 19 agosto nel Parco della Maremma a Ripescia, in provincia di Grosseto. Oltre agli incontri, ai concerti, al Clorofilla Film Festival e agli stand dedicati al cibo bio, la manifestazione nazionale di Legambiente ospita la Città dei Bambini, con tanti laboratori, sport, giochi e spettacoli. Riprodurre un’esplosione di lava è solo uno dei tanti laboratori, poi ci sono gli appuntamenti sportivi Ecocampo di calcio e basket, e “B come Natura”, mostra interattiva e multimediale per conoscere attraverso il gioco le bio-plastiche e le loro caratteristiche e come ciascuno, con le proprie azioni quotidiane, può rispettare l’ambiente, contribuire a ridurre l’inquinamento, consumare e produrre con meno energia e risorse, fare meglio la raccolta differenziata, non sprecare cibo. Insomma, una festa per divertirsi pensando all’ambiente.

Un appuntamento che coniuga ambiente e scienza è Scienze in Vetta, dal 23 al 25 agosto a Courmayeur Mont Blanc (AO). Due giorni a tu per tu con importanti nomi della ricerca e della divulgazione scientificaper parlare di scienza. Ma l’originalità di questa iniziativa è proprio quella di accostare i temi scientifici alla musica, alle arti, alla letteratura e persino alla cucina, per imparare divertendosi. Il programma promette, accanto agli incontri, laboratori per bambini, passeggiate scientifiche e spettacoli teatrali.

Per chi si trova nelle Marche, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini c’è il giardino delle farfalle di Cessapalombo, un museo-giardino dedicato alle farfalle e alle falene. Il parco, che si estende per 12.000 metri quadrati, è una vera immersione nella vita di questi straordinari insetti, di cui è possibile seguire la nascita e l’evoluzione. Oltre alle farfalle si trovano anche numerose piante autoctone, punti di osservazione e aree pic-nic per rilassarsi circondati dai suoni della natura. Un patrimonio naturale e ambientale che ha rischiato di andare perduto: il giardino, infatti, ha subito i danni del terremoto che ha colpito la regione nel 2016 e proprio quest’anno ha riaperto al pubblico.

Per festeggiare, il Giardino delle Farfalle sarà l’ospite d’onore di  Sibyllarium, la grande festa dedicata al mistero che si tiene ad Ascoli Picenoil 25 e 26 agosto, a contatto con il popolo dei boschi e in simbiosi con la natura. Oltre agli spettacoli, ai laboratori e ai mercatini, i più piccoli potranno aiutare le fate a realizzare splendidi abiti e corone e imparare tutto sul volo di falchi e aquile grazie all’aiuto del falconiere. E naturalmente non mancheranno le farfalle.

Per tutta l’estate il Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise organizza numerose attività ed eventi per scoprire e conoscere questa meravigliosa area protetta. Le iniziative, che proseguono fino a settembre, comprendono attività di laboratorio e didattica, escursioni da compiere in giornata e trekking di più giorni, senza tralasciare gli eventi più tradizionali legati alla cultura e all’enogastronomia. Molte le esperienze pensate per i bambini, compresa un’escursione serale per conoscere la vita notturna del bosco, con uno sguardo rivolto anche all’insù, alla scoperta del cielo e delle stelle e dei miti inventati dall’uomo per cercare di spiegarne il mistero. E poi sono previste passeggiate e giochi sulle tracce degli antichi pastori e di avvistamenti rari, come il cervo e l’orso marsicano. Un programma alla scoperta della natura e di quel modo, che sa di antico, in cui gli uomini hanno saputo vivere rispettandola.

 

Ti è piaciuto l’articolo? Allora condividilo sui tuoi canali social.

Per tutta l’estate il Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise organizza numerose attività ed eventi per scoprire e conoscere questa meravigliosa area protetta.

Redazione